Con l’infermeria rossonera meno affollata, l’assenza più importante a cui dovrà far fronte mister Chiappino questa settimana sarà quello dell’esperto attaccante Emanuele Catania, suqlificato dopo il cartellino rosso rimediato in quel di Ischia. Escludendo un clamoroso stravolgimento dell’assetto tattico, il sostituto naturale del siciliano è il giovane Luigi Canotto, ex Siena classe ’94, che esordirà da titolare ed avrà una chance d’oro per poter mettersi in mostra. Nessun dubbio per i suoi due compagni di reparto, Maiorino ed Improta, chiamati a guidare di nuovo il Sorrento sulla via del gol dopo due settimane di sciopero. Ancora un turno di stop – dovrebbe essere l’ultimo – per l’infortunato Musetti mentre Chinellato sarà pronto a subentrare a partita in corso, qualora ce ne fosse bisogno.

Tra i pali, riabilitato Polizzi, il tecnico ha il lusso ma soprattutto l’onere della scelta, considerate le buone prestazioni del brasiliano Miranda. Seguendo le gerarchie di inizio stagione, la maglia numero 1 dovrebbere tornare a Polizzi ma non possiamo escludere un avvicendamento.

Buona notizia in difesa potrebbe essere il rientro sulla corsia destra di Imparato che certamente offre maggiori rassicurazioni rispetto al suo sostituto Cavallaro. Confermatissima la coppia centrale Benci-Villagatti mentre a sinistra Caldore e Pantano si contenderanno il posto.

Tornerà ad impossessarsi della zona nevralgica del campo capitan Ciro Danucci, assente nella trasferta di Ischia per l’infortunio rimediato nella gara interna contro la Casertana, in caso di condizioni fisiche ancora non ottimali è pronto al suo posto Lalli. Come laterali di centrocampo si contendono due maglie ben quattro centrocampisti: Coppola, Margarita ed i giovani Lettieri ed Esposito.

 

Commenti

commenti