SERVIZIO DI STEFANO SICA. Dopo la sconfitta allo Ianniello contro la Frattese, in casa Sorrento a parlare nel post-gara è il responsabile dell’area tecnica Nicola Dionisio. Ancora in silenzio il tecnico Claudio Pirone. “In occasione del gol c’è stata una grossa ingenuità della nostra difesa – l’esordio del dirigente irpino -. Peccato perché la partita si stava incanalando sullo 0-0. Senza nulla togliere alla Frattese, noi nel primo tempo abbiamo avuto diverse palle gol. Loro comunque hanno giocato una buona gara cercando la vittoria fino alla fine e ci sono riusciti. Purtroppo ci capita sempre la stessa cosa: a pochi minuti dalla fine prendiamo gol. E questo ormai ci sta buttando nelle posizioni più basse della classifica. Ora dobbiamo vedere di migliorare in queste ultime quattro partite, cercando di raggiungere la posizione migliore nella griglia play-out. Dobbiamo ringraziare mister Pirone per aver dato la carica giusta alla squadra, pur avendo avuto poco tempo per preparare la gara. Ma già si è visto dai primi allenamenti che l’atteggiamento dei giocatori era diverso, li abbiamo visti più motivati”.
Sulle ultime dichiarazioni di Renato Cioffi, trainer dimessosi dopo la sconfitta interna con la Neapolis: “Non voglio replicare. Neanche noi abbiamo capito questo comportamento. Magari avrà avuto le sue ragioni. Come società ci sentiamo in dovere di dire che ai ragazzi non abbiamo mai fatto mancare niente. Non mi devo difendere da cose che non stanno né in cielo né in terra. Ha preso la sua decisione e può dire quello che vuole, non scendiamo a certi livelli”.
Sulla mancata convocazione di Lalli: “Il mister ha preferito fare scelte diverse in base a questa partita. Però posso anticipare che, dopo aver parlato ieri col ragazzo, molto probabilmente martedì faremo la risoluzione consensuale del contratto”.

Commenti

commenti