Dopo il difensore Larosa, accasatosi al Terracina, mister Sosa perde il secondo tassello. E che tassello! Come preannunciato al termine del vittorioso match con la Frattese, capitan Ciccio Vitale saluta il Sorrento, destinazione: Arzanese. Poco più di tre mesi è durata l’esperienza dell’attaccante salernitano in maglia rossonera, un periodo breve ma molto intenso e vissuto da assoluto protagonista.

La partenza di Vitale, calciatore di lusso per il Sorrento low-cost dell’avvocato D’Angelo, è il segnale di una profonda spaccatura all’interno della dirigenza tra il consulente di mercato Paolo Somma (già procuratore dell’attaccante) e la proprietà nocerina. Le parole di addio del bomber, rilasciate a Minieri di solosorrento.it, non meritano ulteriore commento: “In verità io non chiedevo molto per restare. Volevo soltanto sicurezze e garanzie in più, ma soprattutto un po’ di normalità, che invece ha sempre latitato. Avevo un accordo fino a dicembre con la società ma poi nessuno si è fatto vivo con me per programmare il futuro. Ho deciso di andar via perché ho 2 figli e non posso continuare a vivere nel dubbio, devo poter pensare soltanto a giocare a calcio e questo a Sorrento non era più possibile, almeno per quanto mi riguarda. Sinceramente avrei fatto fatica mentalmente ad affrontare altri 5 mesi di dubbi e incertezze e non me la sono sentita di continuare. Vado all’Arzanese, una società forte con gli obiettivi ben precisi”.

Ulteriore dimostrazione che dalle parti di Via Califano si continua a navigare a vista, in acque sempre più agitate con una barca che a stento riesce ancora a galleggiare. Il futuro è domani, concludere il campionato è l’obiettivo, la prossima stagione è fantascienza.

Commenti

commenti