Vince ancora il Teramo e conquista la vetta della classifica, sfruttando il mezzo passo falso interno dell’antagonista Cosenza. La capolista abbruzzese supera, tra le mura amiche, l’Aprilia (3-1) al termine di un match comunque sofferto nonostante la superiorità numerica per oltre mezz’ora di gioco. Bernando (ancora in gol) e compagni difendono così anche l’imbattibilità stagionale.

Non convince il Cosenza che non riesce a sfruttare il fattore San Vito contro un combattivo e mai domo Chieti, protagonista di una prestazione tutta cuore e grinta che vale un preziosissimo pareggio in trasferta.

Vince ancora il Tuttocuoio e arriva così sul gradino più basso del podio. Un calcio di rigore di Salzano nei minuti finali decide il derby toscano contro il Poggibonsi, una gara equilibratissima sulla quale pesa come un macigno un’ingenuità difensiva della difesa ospite.

Un super Francesco Ripa, autore di una splendida doppietta, ferma ancora la Casertana che inanella così il terzo pareggio consecutivo grazie al guizzo vincente di Baclet (alla prima marcatura stagionale) fissando il risultato sul 2 a 2 finale.

Non si ferma la cavalcata vincente dell’Aversa Normanna, che mette ko anche la Vigor Lamezia con un perfetto 2 a 0 agguantando così proprio i calabresi in classifica a quota 19 punti. La squadra di mister Di Costanzo è la vera protagonista di quest’ultimo mese, capace di reagire con una striscia di tre vittorie consecutive alla serie negativa precedente durata altrettante gare.

Il Melfi sfiora il colpaccio al San Filippo di Messina in un amtch avvincente, nervoso e ricco di emozioni. Padroni di casa in 10 dopo mezz’ora di gioco ma capaci di passare in vantaggio in avvio ripresa con il giovane Guerriera, il Melfi reagisce subito con un 1-2 micidiale ma nel finale subisce il pari, grazie anche all’ingresso in campo di un sempreverde e determinante Giorgio Corona.

Pareggio anche tra Martina Franca (prossima avversaria del Sorrento) e Ischia. Isolani subito in vantaggio fortunosamente con una punizione di Mora deviata dalla barriera, e che poi si arroccano in difesa in inferiorità numerica per più di un tempo ma riescono a portare a casa un punto prezioso su un campo difficile, violato soltanto dalla capolista Teramo.

Festival degli errori in Castel Rigone-Gavorrano, 0-0 al termine di un match pieno di emozioni ma non certo consigliabile agli esteti di questo sport- Ai punti avrebbero vinto i padroni di casa, capaci anche di sbagliare ben 2 calci di rigore.

Risultati

DataIn Casa OspitiCompetitionRisultati
04/05/2014Castel Rigone SorrentoLega Pro - Seconda Divisione gir.B
1 - 3
27/04/2014Ischia I. ArzaneseLega Pro - Seconda Divisione gir.B
0 - 1
27/04/2014Aprilia Tuttocuoio 1957Lega Pro - Seconda Divisione gir.B
0 - 0
27/04/2014Casertana ChietiLega Pro - Seconda Divisione gir.B
4 - 0
27/04/2014Sorrento MelfiLega Pro - Seconda Divisione gir.B
3 - 1
27/04/2014Vigor Lamezia Castel RigoneLega Pro - Seconda Divisione gir.B
2 - 1
27/04/2014Martina Franca N.CosenzaLega Pro - Seconda Divisione gir.B
2 - 1
27/04/2014Teramo MessinaLega Pro - Seconda Divisione gir.B
0 - 1
27/04/2014Foggia Aversa NormannaLega Pro - Seconda Divisione gir.B
3 - 4

Classifica

PosP.G.VNPGfGsDiff.Pt.
1 Teramo31158847311653
2 Casertana301411536231353
3 N.Cosenza31158837271053
4 Foggia301211744331147
5 Messina30121173630647
6 Sorrento34136154036445
7 Ischia I.31111282723445
8 Vigor Lamezia31129103533245
9 Melfi31101473330344
10 Chieti321010123029139
11 Aversa Normanna31108133138-738
12 Tuttocuoio 195730910113435-137
13 Aprilia30910113844-637
14 Martina Franca31812112832-436
15 Poggibonsi31810132632-634
16 Arzanese31713113242-1034
17 Castel Rigone30103173548-1333
18 Gavorrano31412152043-2324

Classifica Marcatori

 NomeSquadraGoals
TranchitellaCastel Rigone17
RipaArzanese14
Maiorino Pasquale13
Galizia13
GiglioFoggia12
Longo12
DimasTeramo12
GuidoneChieti12
CavallaroFoggia12
MancinoCasertana11

Commenti

commenti